skip to Main Content
Orto Verticale

PRONTI A CREARE L’ORTO IN BALCONE

Mi ha sempre incuriosito l’orto verticale…

Cos’è? Come farlo per averlo in appartamento?

Da dove cominciare?

 

Il primo passo è scegliere con criterio cosa coltivare. Se sei alle prime armi scegli delle varietà a crescita rapida che danno soddisfazione, a livello estetico e visivo, ma soprattutto in termini di raccolta!

 

Zucchine

Per crescere bene una singola pianta ha bisogno di un contenitore profondo almeno 20 centimetri e largo circa 30 centimetri. Accertarsi prima di tutto che il vaso sia ben drenato. Trapiantate quindi le piante di zucchina appena nate prese al vivaio, posizionarle al sole e annaffiale leggermente. In 40/60 giorni dal trapianto cominceranno a produrre i primi frutti.

orto verticale

Photo: Pinterest

Bietole

Per fare crescere bene le bietole da taglio e da costa bisogna usare vasi o contenitori non molto profondi (bastano 10/20 centimetri) e larghi quanto vuoi. Fare attenzione a distanziare le singole piantine di circa 30 centimetri. Come sempre è importante che il vaso sia ben drenato per evitare che l’acqua ristagni. Le piantine appena trapiantate hanno quindi bisogno solo di acqua moderata e sole e in 30/50 giorni saranno pronte da raccogliere.

orto verticale

Photo: Pinterest

Basilico, prezzemolo e rucola

Per crescere hanno bisogno solo di un vaso o contenitore profondo almeno 20 cm e largo minimo 10 per piantina. Trapiantarle e posizionarle al sole innaffiandole con moderazione. In 30/60 giorni dal trapianto cominceranno a produrre le prime fresche e profumate foglioline, già pronte da consumare.

orto verticale

Photo: Pinterest

Lattuga

Sono perfette per il balcone perché per crescere bene si accontentano di un contenitore profondo dai 10 ai 20 centimetri. Come regola generale, bisogna che sia ben drenato, a questo punto non occorre altro che trapiantare le piantine di lattuga mantenendole a una distanza di almeno 30 centimetri l’una dall’altra, posizionarle al sole e annaffiare moderatamente. In 30/50 giorni dal trapianto la piantina di lattuga sarà già pronta da raccogliere.

orto verticale

Photo: Pinterest

Cipolle

Per fare crescere bene le cipolle occorrono vasi o contenitori profondi almeno 30 centimetri. Ricordarsi di non affollare le piantine, ma di lasciare almeno 30/40 centimetri di distanza fra l’una e l’altra. Accertarsi che il terreno sia ben drenato per evitare che l’acqua ristagni. A questo punto non occorre altro che trapiantare le piante, posizionarle al sole e annaffiare leggermente. In 40/60 giorni dal trapianto le cipolle saranno pronte da raccogliere.

orto verticale

Photo: Pinterest

Fragole

Le fragole danno fin da subito a ogni aspirante coltivatore molta soddisfazione. Per crescere bene hanno bisogno di vasi o contenitori profondi almeno 30/40 centimetri e larghi circa 20/30 centimetri. Sempre ben drenati e in 50/80 giorni dal trapianto le piantine di fragola cominceranno a produrre i primi frutti, continuando il ciclo fruttifero per circa 30 giorni.

orto verticale

Photo: Pinterest

Pomodoro

Sono perfetti per la coltivazione in vaso sul balcone. In commercio esistano varietà di pomodoro “nane”. Per crescere i pomodori hanno bisogno di vasi o contenitori, anche in questo caso meglio singoli, profondi 30/40 centimetri e larghi circa 20/30 centimetri. Attrezzare ogni vaso con bacchette di legno a cui reggere i rami e i pomodori cresceranno sani e rigogliosi. Non occorre altro che trapiantare alcune piante, posizionarle al sole e annaffiarle leggermente. In 80/100 giorni cominceranno a produrre frutti.

orto verticale

Photo: Pinterest

Peperoncino

Tutte le varietà di peperoncini più comuni si adattano bene alla coltivazione in vaso sul balcone. Per crescere hanno bisogno di vasi o contenitori, meglio se singoli, profondi almeno 30 centimetri e larghi circa 25. Bisogna che siano ben drenati e posizionate al sole e annaffiate leggermente. In 80/100 giorni dal trapianto cominceranno a produrre i primi frutti.

orto verticale

Photo: Pinterest

Melanzane

Le melanzane sono adatte alla coltivazione sul balcone ma richiedono comunque un certo spazio. Per crescere rigogliose hanno bisogno infatti di vasi o contenitori, anche in questo caso meglio singoli, profondi almeno 40/50 centimetri e larghi circa 30/40. Bisogna trapiantare alcune piante, posizionale al sole e annaffiale (con moderazione). In 100/120 giorni dal trapianto le piantine cominceranno a regalare meravigliosi frutti viola.

orto verticale

Photo: Pinterest

Sedano

È perfetto per la coltivazione in vaso e non bisogna nemmeno comprare piantina o semi: ti basta infatti conservare la base dell’ortaggio e piantarla in vasi o contenitori profondi almeno 30/40 centimetri e larghi circa 10/20 centimetri minimo. Bisogna accertarsi che siano ben drenati e posizionati al sole, in 50/70 giorni saranno cresciuti e pronti per essere consumati.

orto verticale

Photo: Pinterest

 

Adesso che sappiamo quali piante sono adatte per un piccolo orto verticale per il balcone, dobbiamo capire come creare in base alle dimensioni che necessita ogni pianta, la struttura più adatta.

 

Tipologie di composizioni:

  • Se il balcone non è molto grande la soluzione migliore è usufruire della parete per posizionare i vasi. Consiglio una scaffalatura a scaletta, in questa maniera i vasi più alti e grandi si possono posizionare nei ripiani in basso e i vasetti più piccoli in alto.

orto verticale

Photo: Pinterest

  • Altra soluzione sempre a parete è di creare una rete metallica ben fissata a parete dove agganciare i vasetti a diverse altezze. Per non appesantire troppo sulla struttura metallica aggancerei solo i vasi più piccoli e lascerei a terra quelli grandi.

orto verticale

Photo: Pinterest

  • Ultima soluzione per balconi grandi è quella di creare un bancone attrezzato con tutte le piante al centro, o lasciare una parte del balcone per appoggiare a terra tutti i vasi.

orto verticale

Photo: Pinterest

 

distinto-interior-designTanti consigli da mettere in pratica per realizzare un piccolo orto in casa, perfetto per mangiare a km 0 e creare nuove ricette! Se avete dubbi o domande potete lasciare un commento e vi risponderò molto volentieri..

 

Photo post: Pinterest

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back To Top

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.